Discussioni con tag BMW e FIAT

Tempo di bilanci per il gruppo BMW


Ad inizi anno è tempo di bilanci per la BMW che si è mossa molto nel 2008 lanciando nuovi modelli, investendo in tecnologia  ed in nuovi progetti e facendo accordi come quello della FIAT sul quale però non si hanno notizie.

La crisi che ha investito tutta l’economia reale ma in particolar modo il settore auto motive ha colpito anche il gruppo Tedesco che ha limitato i danni con un calo di fatturato del 5%: da 53.197 milioni di euro (2007: 56.018 milioni). Tale calo è stato indubbiamente arginato dalla crescita del revenue derivante dai servizi finanziari  che hanno registrato una crescita del 12,8%.

Nonostante la crisi sia iniziata a metà anno la BMW non ha lesinato sugli investimenti, specie per via del lancio di diversi nuovi modelli come la Bmw Serie 7, la Z4, l’X1 e la Mini Cabrio.

Ed è proprio la Mini che ha registrato più consistente con grazie a ben 232.425 unità vendute, il 4,3% in più rispetto all’anno precedente. Anche la Roll Royce ha avuto una performance positiva con un bel +20% rispetto al 2007.

Infine, nonostante un calo significativo nelle vendite pari al 15,7%, la BMW ha conservato la leadership tra i marchi Europei che hanno accusato decisamente il colpo della crisi finanziaria.

Un saggio management ed inevitabili tagli alla forza lavoro hanno comunque consentito alla BMW di chiudere l’anno in modo molto dignitoso e tutto ciò fa ben sperare per il 2009.

bmw e fiat si alleano

Indubbiamente l’accordo sottoscritto tra Sergio Marchionne e la BMW Group ci fa molto piacere e ci fa ben sperare. Dalle dichiarazioni dei due colossi dei motori non si evince in dettaglio il contenuto di questa prestigiosa collaborazione ma sembra che verterà soprattutto sulla condivisione tecnologica di piattaforme che riguardano soprattutto i modelli Alfa Romeo e Mini.

Da ammiratori e fun della casa tedesca, abbiamo più volte sottolineato il perfetto connubio tra tecnologia, innovazione e tradizione che da sempre caratterizza la BMW. Allo stesso modo però apprezziamo il lavoro svolto dalla FIAT targata Marchionne che negli ultimi anni è stata molto proattiva nella costruzione di valide alleanze e collaborazioni, come quella con l’Indiana Tata ad esempio.

Ci sono a nostro avviso molti elementi complementari tra FIAT e BMW che, se condivisi in un ottica di peer production, possono senz’altro portare benifici ad entrambe le aziende. La Mini infatti è l’unica “piccola auto” del gruppo Tedesco ma indubbiamente in questo comparto e la FIAT ad avere maggior esperienza mentre la BMW è senza dubbio superiore in quanto a conoscenza del mercato dei SUV e delle ammiraglie.

Un’altra importante complementarietà riguarda la penetrazione nei mercati. Molto forte sui mercati asiatici la FIAT mentre la BMW possiede un ottima quota negli Stati Uniti. Potremmo andare ancora avanti in quanto una partnership del genere è certamente di buon auspicio in un mercato che è tornato a decrescere. Monitoreremo gli sviluppi e cercheremo di tenervi aggiornati sull’argomento.

FAQ | Contattaci | Condizioni d'uso | Politica sulla privacy | Cookies | SEO Tools

© BINT