Dopo il solito scetticismo ecco il successo della BMW X 6

Quando la BMW X 6 ha fatto la sua comparsa nei vari saloni internazionali dell’automobile, paraddossalmente lo scetticismo era indirizzato proprio agli aspetti che sono la vera forza do questo rivoluzionario modello.

Personalmente mi è parso evidente che con la X 6, la BMW ha voluto ribadire la sua totale volontà di dominare il mercato dei SUV  e soprattutto la voglia di competere con i SUV di lusso come il Porsche Cayenne. Nonostante la mia stima per Sergio Marchionne, uno dei migliori AD della FIAT dell’ultima decade, non sono molto d’accordo con lui quando definisce il settore dei SUV un “business ballerino” (non ricordo le sue parole precise ma questo era il concetto).

In questa dettagliata analisi di duemotori.com, emerge chiaramente come in realtà la X 6 è un auto dal design straordinario. Un SUV orientato al Coupè dotato di una tecnologia eccellente sia dal punto di vista della strumentazione di bordo che da quello della meccanica. Io sono rimasto subito impressionato dall’eleganza dell’X 6 e, sebbene (purtroppo) non possa averla guidata, ho letto in diversi magazine che si tratta di un auto con performance ed innovazioni incredibili sotto tutti gli aspetti.

Non voglio addentrarmi in sterili discussioni tecniche ma fare una considerazione più spicciola che riguarda il prezzo. Il modello base parte  da € 55.800 e si arriva ad un massimo di poco più di € 80.000 per la V8. Se prendiamo come riferimento il Cayenne e la sua nota motoristica, non credete che si tratti di un auto competitiva? Io assolutamente si!

bmw X 6

FAQ | Contattaci | Condizioni d'uso | Politica sulla privacy | Cookies | SEO Tools

© BINT