Discussioni con tag Serie Z

Anteprima della nuova BMW Z4

bmw Z4 nuova

Mentre la crisi finanziaria sembra aver colpito anche la BMW visto che il mese scorso la casa tedesca ha immatricolato un bel -25% di auto rispetto al 2007 (un po’ meglio la Mini con un -20,8%), le speranze si ripresa sono riposte nel lancio della nuova Mini Cabrio, prevista per fine marzo 2009 e per il lancio della nuova BMW Z4.

Direttamente dal blog della brochure ufficiale, ecco una delle poche foto circolanti della nuova versione della Spider.

Difficile giudicare ma certamente non ci sono grosse rivoluzioni ma solo efficaci ritocchi che fanno ben sperare. La linea più stondata conferisce infatti più aggressività e rappresenta senza dubbio un upgrading estetico apprezzato. Il muso appare più elegante mentre la parte posteriore, soprattutto i fari, rammentano la Serie 6.

Diamo per scontati i miglioramenti tecnologici e restiamo curiosi di vedere gli interni. Sicuramente la nuova BMW Z4 sembra “maturata” nel senso che ha una linea meno giovanile ed adatta anche a guidatori più esperti.

Anche il tetto che segue la linea curvata della parte anteriore dell’auto, una soluzione un po’ diversa dalla versione precedente che ha un ottimo colpo d’occhio.

La BMW protagonista della mobilità sostenibile

Sicuramente l’eco-compatibilità dei motori moderni è una cosa di fondamentale importanza in un mondo sempre più pervasi dall’inquinamento. Quasi tutte le case automobilistiche si sono mosse in questo senso quasi come il rispetto dell’ambiente fosse contagioso ed indubbiamente sono stati fatti passi da gigante. Certamente poi il fatto di ottenere risultati sempre migliori in termini di mobilità sostenibile è anche un’ottima leva di marketing da sfruttare nei confronti del consumatore, il quale tra le tante cose che ricerca in un auto, sicuramente è molto stimolato anche dalla consapevolezza di non inquinare più di tanto.

Così la BMW, da sempre all’avanguardia in materia di tecnologie contro l’inquinamento, ha lanciato il BMW CleanEnergy Award 2009 in occasione di “H2Roma”. Si tratta di un evento giunto alla VII edizione completamente dedicato ai veicoli ecocompatibili. Nell’ambito di questa rassegna c’è poi “H2Roma Scuole”, un momento di confronto tra gli esperti di tecnologie anti-inquinamento e gli studenti delle scuole superiori della regione Lazio. Qui si parla ovviamente di auto ibride, elettriche e di tecnologie motoristiche mirate a ridurre le emissioni di anidride carbonica.

L’amministratore delegato di BMW Group Andrea Castronovo Italia ha sottolineato l’importanza dell’argomento e l’impegno della sua azienda sottolineando le tecnologie denominate Efficient Dynamics, ormai adottate da tutti i modelli BMW.

Il Manager ha continuato facendo presente che questi sforzi non sono solo rivolti a ridurre le emissioni ed ha infondere sicurezza al guidatore ma anche e soprattutto a risparmiare sul prezioso carburante. Nel 2008 – dice Castronovo – verranno risparmiati ben 150 milioni di litri di carburante, quanto basta per alimentare il fabbisogno di energia di una città delle dimensioni di Firenze.

Detto che il premio è stato vinto dalle classi quarte dell’istituto tecnico Galileo Galilei di Latina sul tema “Come mi muovo: Come vorrei muovermi nella mia città”. Questo award è una testimonianza dell’efficacia delle politiche di BMW che anche in momento di crisi del mercato automobilistico, trova la forza di dare nuovi stimoli al settore.

bmw e fiat si alleano

Indubbiamente l’accordo sottoscritto tra Sergio Marchionne e la BMW Group ci fa molto piacere e ci fa ben sperare. Dalle dichiarazioni dei due colossi dei motori non si evince in dettaglio il contenuto di questa prestigiosa collaborazione ma sembra che verterà soprattutto sulla condivisione tecnologica di piattaforme che riguardano soprattutto i modelli Alfa Romeo e Mini.

Da ammiratori e fun della casa tedesca, abbiamo più volte sottolineato il perfetto connubio tra tecnologia, innovazione e tradizione che da sempre caratterizza la BMW. Allo stesso modo però apprezziamo il lavoro svolto dalla FIAT targata Marchionne che negli ultimi anni è stata molto proattiva nella costruzione di valide alleanze e collaborazioni, come quella con l’Indiana Tata ad esempio.

Ci sono a nostro avviso molti elementi complementari tra FIAT e BMW che, se condivisi in un ottica di peer production, possono senz’altro portare benifici ad entrambe le aziende. La Mini infatti è l’unica “piccola auto” del gruppo Tedesco ma indubbiamente in questo comparto e la FIAT ad avere maggior esperienza mentre la BMW è senza dubbio superiore in quanto a conoscenza del mercato dei SUV e delle ammiraglie.

Un’altra importante complementarietà riguarda la penetrazione nei mercati. Molto forte sui mercati asiatici la FIAT mentre la BMW possiede un ottima quota negli Stati Uniti. Potremmo andare ancora avanti in quanto una partnership del genere è certamente di buon auspicio in un mercato che è tornato a decrescere. Monitoreremo gli sviluppi e cercheremo di tenervi aggiornati sull’argomento.

arriva BMW-web.tv - The International Entertainment Magazine

ed è la prima web tv di casa BMW. Un’iniziativa lanciata solo da qualche giorno,ancora in versione BETA, che a breve sarà definitivamente “consacrata” attraverso campagne pubblicitarie e collegamenti diretti dal sito ufficiale della BMW. Per il momento, visitando il sito, s’intravedono solo gli elementi grafici (su stile 2.0), che lasciano immaginare un mega contenitore di video legati al mondo BMW: dagli spot pubblicitari ai crash test, dalle interviste ai piloti di F1 alle immagini delle singole gare del Mondiale. Insomma, bisognerà attendere solo qualche altra settimana: poi la BMW-web.tv diventerà realtà.

Parte il blog dedicato alla BMW!

Diciamo la verità, la BMW meritava un blog tutto suo su un social network dedicato alle auto in cui tutti i contenuti sono forniti dagli stessi utenti! Personalmente spero di essere in grado di svolgere al meglio il compito che mi è stato affidato e di riuscire a scrivere cose interessanti ed in grado di suscitare i vostri commenti, le vostre reazione e (perchè no?) anche le vostre critiche.

La casa tedesca sembra non perdere colpi e continua impeterrita a “sfornare” nuovi modelli sempre in grado di eccellere sotto il profilo della tecnologia, dell’eleganza e dell’innovazione. La BMW interpreta al meglio le esigenze di un vasa parte del mercato e, a mio avviso, ha il merito di riuscire sempre e comunque ad anticipare i trend.

Credo altresì che la BMW sia ormai riuscita a coprire in modo efficace quasi tutti i segmenti, non solo le fiammanti berline e le eleganti ammiraglie ma anche le sportive (serie Z), i SUV (serie X) e le supercar. Cercherò tuttavia di essere anche critico e non pontificare troppo, a costo di deludere la mia fedele X3 grigia antracite che rallegra le mie mattina ogni volta che giro la chiave del motore di accensione.

A proposito di colori, la prima volta che ho notato un SUV bianco è stato quando mi si è affiancata una X5. Ammetto che li per li ho storto la bocca, qualcosa non mi tornava. Forse il bianco ingrassa?  Poi mio cognato l’ha comprata ed ho avuto la possibilità di scrutarla…di farci l’occhio. Insomma, fatto stà che adesso a me il SUV bianco piace molto e, a parte l’importanza di tenerla pulita, la mia grigia antracite mi pare banale.

bmw X 5

FAQ | Contattaci | Condizioni d'uso | Politica sulla privacy | Cookies | SEO Tools

© BINT