BMW, un azienda all’avanguardia!

Facendo riferimento al precedente post celebrativo della “Hommage”, visto che siamo in vena di celebrazioni, ci piace fare una considerazione sulla BMW azienda e sul fatto che la sua divisione dedicata alla costruzione di telai e di trasmissioni a Dingolfing ha vinto il concorso industriale come “The Best Factory / Industrial Excellence Award 2008”.

Visto che in ebuga c’è anche un gruppo sul mondo del lavoro nell’automotive, la riflessione viene spontanea sugli effetti benefici che eventi di questo genere possono portare su quella che, in gergo, viene definita “employer branding”. In altre parole, sull’immagine dell’azienda non tanto quanto casa produttrice di automobili ma in quanto “datore di lavoro”.
In effetti, la BMW è la prima casa automobilistica a vincere questo prestigioso premio dal 2002 ed è logico pensare che oltre a produrre auto straordinaria, quest’azienda sia anche un ottimo luogo dove lavorare.
Due fattori hanno determinato questa vittoria. In primo luogo le migliorie gestionali messe in opera dai lavoratori stessi, in secondo luogo, la produttività stratosferica degli stessi in termini di qualità dei prodotti, tempi, metodi ed ovviamente costi. Anche Nikolaus Bauer, direttore della produzione, ha enfatizzato il ruolo della condivisione delle conoscenze e delle informazioni da parte dei lavoratori come fattore principale di questo successo. Un fenomeno che può manifestarsi solo in un clima lavorativo positivo, focalizzato sul cliente e caratterizzato dalla volontà di raggiungere gli obiettivi con un approccio sistemico.
Questo premio è basato su un questionario dettagliato sviluppato da accademici dell’INSEAD - uno dei maggiori istituti di business administration e della Scuola di amministrazione whu Otto Beisheim. La logica è quella di analizzare tutti i processi di gestione della divisione produttiva in base a parametri che si basano sull’orientamento al cliente e sulla condivisione di tutti gli attori del processo, dagli operai agli azionisti, dai capi reparti ai fornitori esterni. Processi che devono essere tracciabili e facilmente identificabili.
C’è da dire che questa divisione ha già vinto diversi premi nel passato, come il premio Ludwig-Erhard 2005 per la qualità d’impresa. Si tratta di un vero e proprio “competence center” che fornisce telai e differenziali a tutti gli stabilimenti BMW.
E’ evidente che questo è solo un tassello del mosaico, probabilmente tenderemo a focalizzarci sull’efficacia del marketing e del design (tra l’altro la BMW vince molti premi anche in questo campo!), ciò che risalta di più agli occhi di un automobilista appassionato come me. Ma in BMW anche le divisioni più tecniche che sono solo apparentemente dietro le quinte sembrano funzionare bene. Nel futuro ci proponiamo di valutare un po’ di più la rete commerciale e l’efficacia distributiva della BMW, un altro tassello egualmente fondamentale.

FAQ | Contattaci | Condizioni d'uso | Politica sulla privacy | Cookies | SEO Tools

© BINT