bmw e fiat si alleano

Indubbiamente l’accordo sottoscritto tra Sergio Marchionne e la BMW Group ci fa molto piacere e ci fa ben sperare. Dalle dichiarazioni dei due colossi dei motori non si evince in dettaglio il contenuto di questa prestigiosa collaborazione ma sembra che verterà soprattutto sulla condivisione tecnologica di piattaforme che riguardano soprattutto i modelli Alfa Romeo e Mini.

Da ammiratori e fun della casa tedesca, abbiamo più volte sottolineato il perfetto connubio tra tecnologia, innovazione e tradizione che da sempre caratterizza la BMW. Allo stesso modo però apprezziamo il lavoro svolto dalla FIAT targata Marchionne che negli ultimi anni è stata molto proattiva nella costruzione di valide alleanze e collaborazioni, come quella con l’Indiana Tata ad esempio.

Ci sono a nostro avviso molti elementi complementari tra FIAT e BMW che, se condivisi in un ottica di peer production, possono senz’altro portare benifici ad entrambe le aziende. La Mini infatti è l’unica “piccola auto” del gruppo Tedesco ma indubbiamente in questo comparto e la FIAT ad avere maggior esperienza mentre la BMW è senza dubbio superiore in quanto a conoscenza del mercato dei SUV e delle ammiraglie.

Un’altra importante complementarietà riguarda la penetrazione nei mercati. Molto forte sui mercati asiatici la FIAT mentre la BMW possiede un ottima quota negli Stati Uniti. Potremmo andare ancora avanti in quanto una partnership del genere è certamente di buon auspicio in un mercato che è tornato a decrescere. Monitoreremo gli sviluppi e cercheremo di tenervi aggiornati sull’argomento.

FAQ | Contattaci | Condizioni d'uso | Politica sulla privacy | Cookies | SEO Tools

© BINT